Casa Mattia-Francesco

«A fist ai wos afreid, ai wos petrifaid, kip tinking ai culd neve leiv uitaut iu bai mai said…»

«Che ti è successo Francè?»

«Come!?»

«No dico: sei rientrato, hai lanciato il giubbotto all’attaccapanni, canti “I Will Survive” di Gloria Gainor. Hai vinto il SuperEnalotto?»

«L’ho trovata Mattia!»

«Invece di fottermi il caffè, cosa? Cos’è che hai trovato?»

«La donna della mia vita!»

«E dove l’hai trovata la donna della tua vita, in uno stabilimento del caffè? E smettila di rubarmi il caffè porca puttana!»

«Quasi, fa la barista vicino a lavoro. È nuova. Le ho dato il mio numero di telefono e lei mi ha sorriso!»

«Cioè te hai dato il tuo numero di telefono ad una così! Sei entrato spavaldo, l’hai guardata negli occhi e le hai dato il numero di telefono!?»

«Oddio, spavaldo spavaldo no… Un po’ mi vergognavo, ecco.»

«Un po’ quanto?»

«Diciamo che per dargli il numero ho urtato la tazzina di caffè e le ho sporcato la divisa.»

«Ah.»

«E rotto la zuccheriera di vetro.»

«E basta!?»

«E nel raccattare la zuccheriera ho urtato una signora che è scivolata a terra prendendo in pieno un ragazzino. Però le ho dato il numero e lei mi ha sorriso!»

«Mi sa che hai bisogno di un ripasso.»

Casa Giulia-Serena

«Dai siediti sul letto e racconta…»

«Ma niente di più in realtà. Gli è caduto tutto per terra e mi ha dato il suo numero.»

«Che carino!»

«Sì, tenero. Tutto impacciato.»

«E ora cosa fai, lo chiami!?»

«Gli mando un messaggino.»

«Sììì!!!»

Casa Mattia-Francesco

«Che cazzata ho fatto!!»

«Ormai questa è andata Francè, la battaglia è persa ma non disperare! C’è tutta una guerra davanti!»

«Che cazzata ho fatto!!»

‹Rumore notifica WhatsApp›

«È lei!»

«Sei sicuro?»

«Certo, ha scritto “Ciao distruttore di bar.”»

«È la mamma del ragazzino, ti ha trovato e ora si vuole vendicare.»

«Macché c’è la sua foto nel profilo.»

«Ok. Non so proprio cosa abbia trovato in te ma hai ancora una possibilità. Adesso non sciupare tutto con… che stai facendo!?»

«Ho soltanto risposto “Ciao.”»

«No! Hai sbagliato tutto! Dai qua!»

«Ehi rendimi il telefono! Ma cosa fai!?»

Casa Giulia-Serena

‹Rumore notifica WhatsApp›

«Eccolo, eccolo! Ha risposto!»

«Vedere, vedere.»

«”Ciao!”»

‹Rumore notifica WhatsApp›

«’Chi sei?’»

«Ma come chi sei?»

Casa Mattia-Francesco

«Siediti.»

«Come siediti?»

«Siediti Francè!»

«Ok.»

«Qual’è la prima regola?»

«In amore vince chi fugge?»

«No!»

«Ahi! Ma non mi mi tirare schiaffi!»

«La prima regola Francesco!»

«Ma fuori dal letto nessuna pietà

«No!»

«Non lo so… ma ti prego basta schiaffi!»

«La prima regola è: falle aspettare! Devi renderti interessante!»

‹Rumore notifica WhatsApp›

«Allora ora che faccio!?»

«Devi darti il tempo di poterti prendere un caffè prima di risponderle.»

«Come?»

«Tieni, bevi!»

Casa Giulia-Serena

«Ma quanto ci mette a rispondere?»

«Ma poi si vede che ha già letto il messaggio. Ci sono le due spunte blu!»

«Vabbè io vado in bagno, mi scappa la pipì. Lascio il cell qua così se risponde mi dici che ha detto.»

«Va bene.»

‹Rumore notifica WhatsApp›

Casa Mattia-Francesco

«Perché non risponde!? Mattia perché non risponde!?»

«A quanto pare abbiamo di fronte una stratega. Questo mi ricorda la situazione “infermiera del turno di notte” di un paio di anni fa.»

«PERCHÉ NON RISPONDE?!»

«Ma cosa urli?»

«Ho preso ottantacinique caffè. Sono un pochino agitato!»

‹Rumore notifica WhatsApp›

«Basta caffè ti prego, piuttosto aspetto ma basta caffè!»

«È ora di cambiare tattica. Devi chiamarla.»

«Chiamarla?»

«Mi raccomando però: solo domande. Devi renderti interessante.»

«Come solo domande, cosa vuoi dire?»

Casa Giulia-Serena

«Mi sta chiamando!»

«Dai che aspetti rispondi, rispondi!»

«Sicura?»

«Certo e metti il vivavoce! Dai, dai!»

«Pronto?»

Casa Mattia-Francesco

«Pronto?»

-No Francè, devi essere sicuro!-

«Pronto! Io sono pronto, certo.»

Casa Giulia-Serena

-Ma che dice questo!?-

«Come va? Ti sei ripreso dagli incidenti di stamani?»

Casa Mattia-Francesco

-Domande, ricorda, solo domande!-

«E te… ti sei ripresa da stamattina?»

-Bravo, grande!-

Casa Giulia-Serena

-Chiedigli qualcosa…-

«Come mai mi hai chiamata?»

Casa Mattia-Francesco

-Domande…-

«Secondo te perché ti ho chiamata?»

-Genio!-

Casa Giulia-Serena

«Non lo so forse perché volevi fissare un appuntamento, credo.»

Casa Mattia-Francesco

«Un appuntamento… Te vuoi un appuntamento?»

-Eroe!-

Casa Giulia-Serena

«Senti, ci devo pensare. Ti chiamo io ok? Scusa ma adesso devo proprio andare… Ciao… Ma questo è tutto scemo!»

«Prima è tutto timido e ora fa così? Ma questo come minimo ha altre 28 personalità. Attenta che ti ritrovi rinchiusa in uno scantinato

«No, no se torna al bar lo faccio servire da qualcun altro.»

«Ecco, brava!»

Casa Mattia-Francesco

«Questo è il mio uomo. Attenzione ragazze ecco il nuovo Terminator degli ormoni femminili. Noi siamo il suo lascito, lui è leggenda

«Grazie… Grazie, maestro!»

«Sei il mio erede, va e insegna a conquistare!»