Mer maudite

L'odore del mare è una cosa per cui vale la pena vivere. «Avraham ti va di perdere un altro po' di Ghinee alle carte!?» Il vecchio Joel sposta lo sgabello accanto a lui per farmi posto. Francis "Occhibelli" ride mentre mescola le carte per lui, Joel e Elouan. «Vecchio, perdo con te solo per il…

Mi sorrideva

Era là, a sedere a quel banco del bar. Era bellissima. Non era perfetta, aveva quei piccoli difetti, quei piccoli dettagli stonati che la rendevano la più bella di tutte. Come fosse la più bella canzone blues della storia, quando arriva la nota fuori scala del riff ti rendi conto di essere davanti ad un…

Evening poetry

La mia faccia ti attira. È un volto fatto di cicatrici, non sono una gran bellezza, lo so, ma tu, a me, non resisti. Il mio profumo sa di super Alcolici e fumo, quando mi vedi il tuo cuore batte come una batteria elettronica. Ti attraggo con la stessa forza con cui, quando avevi pochi…

Buon Natale

Le luci si riflettono nelle tue pupille, le indichi per cercare di carpire la loro magia. L'odore di dolci, i regali da scartare, tutti che, per un giorno, sorridono e non esiste più nessuna paura, solo felicità. Elfi, babbi Natale, panettoni, pandori, angeli e comete. Tu che cerchi di capire qual'è il regalo che ti…

La Vipera

Una Gonzo favola Il vecchio Gufo aggancia con gli artigli il ramo dell'albero secolare. Lo guardo mentre, con tutta la sua maestosità, aggancia la grigia corteccia. Mi guarda. «Perché piangi, giovane Lumaca?» «Gli altri animali mi prendono in giro, il cucciolo di Lepre dice che sono troppo lento e il Cerbiatto che sono troppo piccolo per…

Smettila, basta!

Urla parole che non riesco a comprendere, mi fischiano le orecchie, il labbro sanguina, ma quello che più mi colpisce è il suo sguardo. «Smettila, basta!» Lo sguardo che ha adesso non è il solito di quando l'ho conosciuto. Era un bravo ragazzo, premuroso, mi apriva sempre la portiera della macchina. Il suo sguardo era…

La strategia

Casa Mattia-Francesco «A fist ai wos afreid, ai wos petrifaid, kip tinking ai culd neve leiv uitaut iu bai mai said...» «Che ti è successo Francè?» «Come!?» «No dico: sei rientrato, hai lanciato il giubbotto all'attaccapanni, canti "I Will Survive" di Gloria Gainor. Hai vinto il SuperEnalotto?» «L'ho trovata Mattia!» «Invece di fottermi il caffè,…

Un domani

«Si è addormentato?» «Sì, dorme.» «Ok, buonanotte.» «'Notte.» ... «Sai gli ho chiesto scusa.» «Cosa?» «Quando prima mi sono arrabbiata, che doveva mettere a posto e faceva le bizze perché voleva guardare i cartoni...» «In effetti hai urlato un po' ma non ti ho detto niente, avevi ragione.» «Ho sbagliato il modo e gli ho…

Il vizio

Racconto breve. Parte 3 di 3 Faccio un salto sulla sedia. La voce, profonda e ammaliante, proviene dal posto che fino a mezzo secondo fa era vuoto. Un uomo non tanto alto, anziano, vestito con un completo nero, camicia nera e cravatta rossa mi sta sorridendo con il sorriso più largo che abbia mai visto.…

Il vizio

Racconto breve. Parte 2 di 3 Il giorno dopo la chiamai e la invitai a cena. Disse di sì. Quella notte facemmo sesso come non l'avevo mai fatto. Mi è capitato di andare a letto alla prima sera con altre ragazze, non sono un bigotto. Ma quello che ha detto quella ragazza la notte in…