Agenda Rosa

«Allora questo è il tuo ufficio.» Computer, scrivania in mogano, tritacarte grigio, telefono nero. Uguale a tutti gli altri uffici di questo posto. «Ok. Spero che la persona che era prima qua sia stata promossa ai piani superiori!» Il grassoccio Davide pensa. «Sai che non mi ricordo chi c'era qua... Vabbè buon lavoro.» «Grazie.» Il…

Mer maudite

L'odore del mare è una cosa per cui vale la pena vivere. «Avraham ti va di perdere un altro po' di Ghinee alle carte!?» Il vecchio Joel sposta lo sgabello accanto a lui per farmi posto. Francis "Occhibelli" ride mentre mescola le carte per lui, Joel e Elouan. «Vecchio, perdo con te solo per il…

Mi sorrideva

Era là, a sedere a quel banco del bar. Era bellissima. Non era perfetta, aveva quei piccoli difetti, quei piccoli dettagli stonati che la rendevano la più bella di tutte. Come fosse la più bella canzone blues della storia, quando arriva la nota fuori scala del riff ti rendi conto di essere davanti ad un…

Emi-Crania

Capitolo 4 Oggi, anno 2049 Il cuore mi salta in petto. Mi sveglio sudato e ansimante. È tutto buio intorno a me. So già che ore sono. Sono le due e mezzo di notte. Mi sveglio sempre alle due e mezzo di notte. Mi tiro su dal letto. «Casa, accendi luce notturna» Una luce tenue…

Emi-Crania

Capitolo 3 Due anni prima, anno 2047 Flash. L'ho sognato questo momento ma, nella mia testa, aveva un sapore diverso. Flash. Non avevo mai visto delle macchine fotografiche vere dal vivo prima d'ora. Flash. Nelle cerimonie importanti in televisione le avevo viste e mi ero sognato anche loro, in una situazione come questa, ma la…

Evening poetry

La mia faccia ti attira. È un volto fatto di cicatrici, non sono una gran bellezza, lo so, ma tu, a me, non resisti. Il mio profumo sa di super Alcolici e fumo, quando mi vedi il tuo cuore batte come una batteria elettronica. Ti attraggo con la stessa forza con cui, quando avevi pochi…

Buon Natale

Le luci si riflettono nelle tue pupille, le indichi per cercare di carpire la loro magia. L'odore di dolci, i regali da scartare, tutti che, per un giorno, sorridono e non esiste più nessuna paura, solo felicità. Elfi, babbi Natale, panettoni, pandori, angeli e comete. Tu che cerchi di capire qual'è il regalo che ti…

La Vipera

Una Gonzo favola Il vecchio Gufo aggancia con gli artigli il ramo dell'albero secolare. Lo guardo mentre, con tutta la sua maestosità, aggancia la grigia corteccia. Mi guarda. «Perché piangi, giovane Lumaca?» «Gli altri animali mi prendono in giro, il cucciolo di Lepre dice che sono troppo lento e il Cerbiatto che sono troppo piccolo per…

Due parole

Se dai un'occhiata ai miei racconti, anche qua sul sito, te ne accorgi o, magari, non te ne sei accorto, e va benissimo così. Questa è una Gonzo regola che è più una mia fissazione che una regola. Un giorno, non mi ricordo quando e in che contesto, ho sentito dire che Tarantino chiama i…

Smettila, basta!

Urla parole che non riesco a comprendere, mi fischiano le orecchie, il labbro sanguina, ma quello che più mi colpisce è il suo sguardo. «Smettila, basta!» Lo sguardo che ha adesso non è il solito di quando l'ho conosciuto. Era un bravo ragazzo, premuroso, mi apriva sempre la portiera della macchina. Il suo sguardo era…